INTELLIGENZA ENERGETICA UNIVERSALE

Galassia NGC 1566 Distanza dalla terra : 40 milioni di anni luce

 

Associazione Dinamica Teoria dei Sistemi

Ricerca di Libertà Individuale e Intelligenza Energetica Universale 

Ricerca della felicità

 

Sviluppo ed Evoluzione personale. 

 

Elaborata in vari anni di studi e di approfondimenti concreti , il percorso Associazione Dinamica deriva dal fatto che Associamo, ( mettiamo insieme ), tutte le informazioni Dinamiche ( Forza energetica che causa una successione di eventi che si evolvono nel tempo e nello spazio ), disponibili dalle esperienze di una persona, con la Teoria ( Modo di Pensare, idea, opinione ), di cosa a potuto causare determinati Sistemi ( Complesso di teorie, principi, ragionamenti, logicamente connessi e riferentisi a uno stesso argomento ) ad effetto non benefico, innescando distorsioni Energetiche.

 

Cerchiamo insieme le cause dell’infelicità e l’equilibrio energetico delle persone, in modo che ognuno abbia la responsabilità delle sue azioni, e ricerchi la via migliore per il suo Equilibrio.

 

Il percorso Evolutivo non riguarda L’Astrologia, Cartomanzia, Sensitivismo, Credenze, Dogmi, Sette e ne ogni tipo di attività del genere

 

Questo percorso può essere adatto alle persone, che desiderano vedere chiaro nella loro vita, capire il come mai ci accadono determinate cose, o come ci capitano sempre le stesse cose, incontriamo le stesse persone durante la nostra vita, o non siamo felici, non andiamo d’accordo con il nostro pater, e soprattutto con noi stessi, viviamo in una costante di disagio individuale, capire cosa non va in noi. C’è in essere un percorso chiamato Associazione Dinamica – Teoria dei Sistemi, che permette alla persona di capire e consapevolizzare cosa veramente non riusciamo a comprendere nella nostra vita, o almeno lo sappiamo nel nostro inconscio, ma facciamo finta di non sentirlo, ( quello che ci fa veramente male e ci può liberare, non è quello che sappiamo o non sappiamo, è quello che non VORREMMO SAPERE ).

Noi non possiamo cambiare, non esiste un concetto unico di normalità fra individui, e quindi non pretendiamo di inquadrare, giudicare e cambiare una persona, ma cerchiamo di trasformarla in un processo di miglioramento evolutivo di vita migliore per ogni singolo individuo.

Le nostre tante Personalità intrinseche in noi, il nostro passato, e tanto altro ancora, non si cancellano sono bloccate energeticamente nel profondo, quindi impariamo a riconoscerle e usarle non per il nostro isolamento e involuzione, ma per aprirci, evolvere e migliorare il rapporto con l’ universo intero, se riconosciamo cosa ci causa disturbi, possiamo combatterlo e trasformarlo in energia pura!

 

Ci sono leggi Universali che bisognerebbe rispettare!

 

In questo sito si parla unicamente di energie, perché noi stessi siamo energia pura, le cellule trasformano e creano energia, e non si intende far cambiare opinione alle persone su cure medicinali, medici, dottori, psicologi, psichiatri, e tutte le figure professionali, ( vedi Deontologia del Kinesiologo ).

 

Per chi vuole davvero Cambiare la sua Energia Bloccata, e poterla sfruttare per avere un potenziale infinito, perda almeno 10 minuti del suo tempo per leggere questa pagina introduttiva, semplificata e dimostrativa, e verifichi se può essere adatta al suo percorso…….Buona Navigazione

 

 

Associazione Dinamica Teoria dei Sistemi 

 

Ricerca di Libertà Individuale e Intelligenza Energetica Universale 

   

Dalla nascita dell'uomo a oggi, ci sono stati enormi cambiamenti energetici: naturali, energetici, fisici e via dicendo.

La specie umana in particolare, ha fatto degli enormi progressi evolutivi, ( non sempre creativi, ma distruttivi, vedi Guerre, ecc ), e conseguentemente ha intaccato inconsciamente certi processi naturali e delicati fra uomo e natura (ambiente) e tutto ciò che lo circonda.

In relazione a questo, la mente umana è stata in grado di assorbire dinamiche non costruttive per il corpo, c'è chi le chiama stress, altri malattie, altri ancora patologie ecc.

Da queste problematiche nascono tantissimi interrogativi fra medici, psichiatri, psicoterapeuti, e tutte quelle categorie che studiano l'essere e le sue problematiche ( le chiameremo scompensi energetici, per non creare un immagine distorta e incomprensibile).  

C’è la possibilità che il corpo abbia le capacità di guidarsi all'auto guarigione energetica, come nel fatto che si possa scompensare, potrebbe e può percorrere la strada inversa, scaricando quelle barriere iniziali che hanno causato il problema.

La definizione di scompenso energetico e il perché si sviluppi è un dilemma che forse la specie sta ricercando altrove.

Ci interessa capire il come mai delle cose, da dove nascono, come si sviluppano, perché quel determinato organo o zona del corpo è interessato, e il dolore che lo sostiene.

Ci si fa un' idea diversa riguardo il problema della persona: si costituisce su una base di teoria e di sintomi vaga e confusa, con rimedi intenti a concentrarsi sui sintomi o effetti e non sulla causa.

Quindi è evidente che lo scompenso energetico, qualunque esso sia, è un sintomo, una comunicazione che va decifrata e scoperta, perché è all' interno di questa relazione tra il sintomo e i suoi effetti che la causa va sempre ricercata, se c'è qualcuno in grado di decifrarla. 

Innanzitutto dovremmo identificare la relazione tra psiche-corpo o mente e corpo; potremmo chiamarla con mille diciture, e scoprire che il dualismo basilare è equilibrio sottile in tutte le cose, materiali, energetiche, spirituali: uomo e donna, bianco e nero, fuoco e acqua, yang e yin, male e bene.

  

Risultati immagini per immagini del tao

Ognuno esiste perché in simbiosi con l'altro, e come corpo e mente possono automaticamente annullarsi fra loro, così progrediscono, crescono, si sviluppano, ma possono anche auto danneggiarsi, come l' acqua che spegne il fuoco,e via dicendo.

Quindi EQUILIBRIO in tutto, infatti già nel corpo in milioni di anni di processi evolutivi esiste un processo chiamato OMEOSTASI cioè mantenere l’EQUILIBRIO tra liquidi, temperatura, pressioni, ecc, è questo che da anni il nostro corpo-mente fa, che i pianeti fanno, che l’universo stesso fa, espandendosi, uscendo, esplorando, e non chiudendosi e ritirandosi in se stessi come la specie umana è indirizzata, chiusi nel proprio dolore e sofferenze senza progredire.

Quando le due cose sono in opposizione, cioè non in equilibrio ecco che insorge la problematica.

Ma oltre al capire la causa di tutto ciò, è basilare scoprire il meccanismo che la sostiene, quello che la tiene in vita, e tutto ciò che la nutre per sopravvivere e auto danneggiare il corpo.

E' necessario creare un modo di linguaggio che renda sempre più profonda la comprensione del problema, ma anche della persona, il suo vissuto che ingloba man mano si sviluppa, che cresce, porta le tracce e i ricordi ( in positivo e in negativo ) trasformandosi in pulsioni energetiche profonde, alterando carattere, azioni, pensieri, idee modi di fare, relazioni, ovverosia l'incapacità anche, di esprimere gli affetti, fantasie, emozioni, con parole o gesti, che il corpo non nasconde con il suo linguaggio, a volte compensandole con qualcosa di autodistruttivo: fumo, alcol, alimentazione disorganizzata ed eccessiva, spese e compere frequenti e inutili, gioco - scommesse, sport eccessivo e quant'altro.

Dove andrà a colpire il corpo mente, con quale sintomo, con quale problematica? 

Il significato nascosto del sintomo è legato alla struttura, qualcosa di percepibile fisicamente, un qualcosa che ci fa capire che esiste, il salto fra mente e corpo, quando il pensiero si incarna e li che va ricercato il problema, in quel sottile e universale collegamento che solo la mente più profonda è in grado di ricercare e sapere. 

Quando parliamo di mente, possiamo dire che è capace di produrre interazioni col corpo tramite il sistema nervoso centrale e ormonale: emozioni, intelligenza, temperatura, fame, sete, ecc, quando invece parliamo di mente profonda, potremmo associarla alle fantasie inconsce più profonde, e la direzione naturale che l'essenza della persona dovrebbe seguire, predestinata perché no, da una legge universale già preesistente nella genetica dell' individuo, e da milioni di fattori ereditari connessi tra di loro ( genitori, nonni, bisnonni, ecc ), immense catene di eventi genetici, energetici e universali che se spostati dalla loro direzione prestabilita, possono influenzare tutte queste relazioni, alterando l'equilibrio: corpo, mente, essenza, genetica, ereditarietà, universo, ecc.

Come diceva Michelangelo nel pezzo di marmo pronto alla lavorazione, esiste già intrinseca nel blocco la forma di cosa scaturirà, era già programmato ancora prima della lavorazione, cosi siamo noi, nasciamo con già una direzione, un’identità, un’essenza, ma poi veniamo disturbati da mille fattori: ferite, genitori, traumi, telegiornali, false verità, globalizzazione, e altro ancora, veniamo inquadrati in un'unica direzione, e spetta a noi, scoprire altre vie di uscita, leggendo, informandoci, viaggiando, esplorando strade nuove, ascoltandoci, trovare la nostra vera direzione.

Potremmo definire questa direzione universale con un segno molto semplice, un V gigantesca,

che da un lato rappresenta la direzione universale predestinata ancor prima del concepimento, l’essenza la direzione originale dell’individuo, e l’altra lo stato attuale che stiamo percorrendo, cioè: se l’individuo non è felice, sta male, soffre, vuol dire che sta effettuando la direzione opposta alla sua, non è quella corretta, ha perso anche il suo potere personale, e il corpo-mente lo mostra con tutti i suoi effetti fisici mentali, NON SIAMO FELICI?.. STIAMO MALE?.. = STIAMO SBAGLIANDO STRADA!DIREZIONE!STIAMO TRADENDO LA NOSTRA ANIMA!

Non molto complesso, e fortunatamente basta trovare alcuni di questi fattori principali per far sì che il corpo nella sua interezza possa trovare la strada giusta per auto gestirsi.

Le idee, le fantasie, la direzione della persona, l’ amore, sono chiavi dirette degli affetti ( imprinting genitoriale: abbandono, maltrattamenti, mancanza di gratificazione, ecc, storie affettive, collegate a madre o padre e altro ) e sono strettamente correlate con il sintomo della persona o una delle cause di eventi che citavamo sopra.

Quindi potremmo dire che nell’ amore e aggrovigliato un paradosso, anzi l’ amore stesso è un paradosso e consiste nel fatto che quando ci innamoriamo, stiamo tentando il ritrovamento di tutte o di alcune persone a cui eravamo legati e attaccati da bambini, e per altro verso chiediamo alla persona amata di correggere ognuno di quei torti che quei originari genitori ci hanno inflitto nel passato. 

 

 

 

 

 

Così che l’amore contiene in se la contraddizione di tentare di annullare, azzerare il passato, per vivere il presente e andare avanti puri nel futuro, ma chiedendo al compagno di farlo, perché in lui vediamo noi stessi, la nostra storia, i nostri genitori, la nostra sofferenza, il nostro vuoto, ( Proiezioni della nostra Ombra ), lo specchio della nostra anima, e chiediamo agli altri di colmarlo, ma spetta solo a noi stessi sciogliere questi meccanismi contorti, altrimenti passeremo la nostra vita a delegare ad altri di riempire i nostri vuoti, le nostre carenze, colmarci la nostra stessa vita.

Sul Amore si apre un altro capitolo Immenso, purtroppo nei giorni nostri confondiamo l’Amore vero con l’Amore Falso, cioè quello che ci serve per colmarci i vuoti, quello è amore compensativo, ed è molto distante dall'amore Vero.

Se non sono in grado di amare la mia vita, il lavoro che faccio, la gente che frequento, sono sempre arrabbiato con tutti e con il mondo, tutto quello che ho intorno non fa parte di me, come poso tornare a casa e amare la mia compagna o moglie, forse cerco solo rifugio in lei, accoglienza in un mondo terribile, ma questo non è Amore, è un sostegno momentaneo che altro non è che Amore Compensativo.

Dopo approfondiremo l’argomento Compensazioni, qui daremo dei brevi cenni ( c’è molto da lavorarci sul tema Compensazioni collegato alle Carenze per essere felici).

Se scappo da tutto e non mi piace nulla di quello che faccio nella mia vita, la casa, il lavoro, detesto questo, o ribrezzo per quell'altro, sono sempre triste, giù di morale e tanto altro ancora, mi rifugio o cerco di compensare le mie carenze, col fumo, nell'alcol, droghe, falsi Amori, ecc. Quindi tutto mi va male e chiediamo almeno alla compagna cura e “ Amore “. Oppure mi butto a capofitto nello sport eccessivo, ore e ore di corsa, oppure ore e ore dedicate alla musica a uno strumento, ecco quello si potrebbe definire non piacere per l’arte, ma sfogo interiore di compensazione di uno stato distorto, Chiediamo all'Amore o alla Musica di SALVARCI, infatti se non si suona uno strumento con coscienza e libertà interiore, o se non facciamo sport con equilibrio, senza rovinare i tessuti muscolari e le cartilagini con richieste al nostro fisico di prestazioni esagerate, dopo un po il corpo cede, ( vedi gli sportivi che dopo tanto tempo si dopano per tenere le prestazioni alte ), la passione per lo sport si affievolisce e per la musica svanisce, ma è più che normale, perché interiormente altro ci guida, e ci da una distorsione della realtà, e di come e in che misura dobbiamo fare determinate cose.

Ma ora facciamoci una domanda : se vediamo una persona che corre ore, ore, ore come un maratoneta, che pensa troppo arrivando al pensiero ossessivo, o è fissato solo allo studio di uno strumento musicale, odia tutto è arrabbiato con il mondo, non gli piace questo e quell'altro, a guai con tutti, ( con se stesso soprattutto ), sareste disposti a vivere con questa persona tutta una vita?…..

La risposta paradossale è si, molti lo fanno, e ce chi se li va a cercare queste persone, poi lamentandosi con le amiche, i genitori, con loro stesse della vita non felice che fanno, noi ci creiamo i problemi e ci lamentiamo poi per le condizioni che abbiamo creato noi stessi, e magari vado anche in cura per questo, e il paradosso che a molti piace questo meccanismo di sottomissione nei confronti di persone che cercano di dominare tutto ciò che gli è attorno ( Narcisista ), perché quello che il loro inconscio dice, se non Amo, devo almeno avere il CONTROLLO di ciò che ho accanto. Tutto questo è l’opposto dell’Amore!

L’Amore vero non è concentrato su un canale solo della vita ( la Relazione ), ma è tutto ciò che ci circonda.

 

 Molte persone senza il dolore, la sofferenza , si troveranno persi. Un esempio che possiamo fare e che quando finisce una storia “ d’Amore” il dolore è immenso, è immane, ci devasta le interiora, il petto, sembra di soffocare, chi non ha provato questo tremendo dolore, questo è dovuto a due aspetti fondamentali, il primo e il richiamo delle FERITE che abbiamo subito ( sulle Ferite ce molto da lavorarci per ritrovare la Felicità), e il secondo aspetto e perché abbiamo affidato noi stessi agli altri, e non sappiamo prenderci cura di noi stessi, amorevole cura di noi stessi, coccolarci, cullarci, fare qualcosa per noi senza sentirci in colpa, avendo passato una vita a delegare gli altri a farlo per noi, non abbiamo bisogno di una stampella!

Quando stiamo male per amore continuiamo a pensare al nostro compagno, cosa farà, cosa penserà, ogni cosa che facciamo ci ricollega a lui, ogni canzone, ogni gesto, questo sarebbe amore?

Questa è PRIGIONE, OSSESSIONE, NON E’ AMORE, un falso bisogno, ( Sui Falsi Bisogni C’è Molto da lavorarci per essere felici ) che abbiamo per rimanere attaccati a qualcosa, non abbiamo bisogno di una stampella per sostenerci, dovremmo si dispiacerci, ma abbiamo la nostra vita, i nostri sogni, il lavoro, le amicizie, gli hobby, la famiglia, e non dovremmo rimanere attaccati morbosamente a qualcosa e qualcuno solo perché abbiamo bisogno di un supporto, dobbiamo credere di più in noi stessi.

Egoismo?..NO! Anima!

L’ Amore è per i coraggiosi, tutto il resto è coppia, è assuefazione, è rassegnazione!

Possiamo permetterci di essere felici anche se abbiamo passato una vita offuscata da processi mentali di sofferenza, ( Subpersonalità, maschere, ingiunzioni, ecc vedi Mauro Scardovelli ), adesso e ora di scioglierli, svegliarsi e prendere in mano la nostra vita.

Se ami la vita, la tua vita e ciò che ti circonda, puoi amare una persona, altrimenti vivi in un film, e credi di amare qualcuno, vedendola come una cosa che è solo un immagine proiettata esterna e non sentita col cuore.

Ma non tutti riescono, non vogliono, come farebbero senza il dolore? Come farebbero senza sofferenza? Avendo passato tutta la vita con questo processo mentale che ci ha accompagnato per tutti questi anni?

Quante volte abbiamo sentito in temi femminili, di quanto le donne non amassero il proprio marito o fidanzato, e non provassero stimolo sessuale, si sentivano addirittura sole in presenza di lui, ma cos'è che lega allora queste donne ad un uomo che fondamentalmente non amano?

Il dolore registrato nel profondo! Senza quel dolore si sentirebbero smarrite perse, trasmettendo questo loro stato al compagno e rivedendolo in lui. Allora la realtà e che vivono una vita non loro, sfociata in una catena di eventi dannosi per tutti, e vivendo una situazione di disagio con il proprio compagno non tollerandolo più in situazioni di intimità, loro che si sentono impotenti di reagire, e che si sentono sole nonostante la sua presenza, ma non hanno la forza, coraggio, energia per reagire, per prendere la decisione.

Per chi la vede la situazione al di fuori sembrerebbe abbastanza facile da risolvere, ma per la persona in questione è una barriera insormontabile, quindi non giudichiamo ( Sui Giudizi c’è Molto da Lavorarci per essere felici ) e condanniamo nessuno, a volte le cose che per alcuni sono banalità, per altri sono impossibili da affrontare, perché ogni storia fa a se, ogni persona è un universo da esplorare, un libro da decifrare, pagina per pagina, e da far consapevolizzare e capire, far reagire pian piano. Molti affrontano subito la problematica, altri hanno bisogno di tempo, a volte mesi, ma con uno scalino alla volta possiamo accompagnarli molto in alto nella loro scala Evolutiva.

E non prenderci carico delle sue problematiche, perché molte persone confondono il Lamentarsi ogni giorno e scaricarci addosso i loro problemi con prendersi cura veramente di se stessi e volersi bene senza demolire chi ci sta in torno . Capita spesso che molti amici, parenti, partner, quando ci si incontra per mangiare una pizza, o altro, iniziano a lamentarsi dal primo minuto fino alla fine della serata, voi vi sentite distrutti devastati, ma la persona che si lamenta si sente più libera e va a casa piena di energia. E la prossima volta che uscirete con loro sarà lo stesso, solo LAMENTELE. Questo è uno dei meccanismi mentali per delegare i propri problemi agli altri e non avere la minima intenzione di CAMBIARE. Uscireste volentieri con una persona che si lamenta sempre? O preferite uscire con una persona che vi dia qualcosa di positivo e vi aiuti a risolvere i problemi o a passare una serata tranquilla? ( dietro le Lamentele c’è molto da Lavorarci per essere Felici ).

Nelle lamentele, e il prenderci carico dei problemi degli altri, e nascosto un sistema complesso di Emozioni ( Primaria – Secondarie ), con un ricatto nascosto che è quasi impossibile da decifrare se non lo si riconosce.

 

Come noterete ogni discorso, richiama un altro concetto, ed un altro ancora, innescando dei sistemi tutti connessi fra di loro, che sommati riconducono alla nostra Esistenza da qui deriva la ricerca Associazione Dinamica Teoria dei Sistemi, per far comprendere come tutto è collegato da un filo conduttore e ripercorrendolo si può migliorare la nostra esistenza.

Ritornando a uno dei discorsi precedenti, molte persone inconsciamente innescano questo meccanismo mentale: meglio star male una vita con una persona, che star male una vita da soli, includendo: le liti, con i rimproveri, anche la violenza a volte, ma riempire i nostri vuoti, i nostri silenzi, pur di non soffrire star male da soli, pur di non ascoltarci.

 

 

 

 

 

La Solitudine è una delle Paure e cause principali di Sofferenza, ( dietro le Solitudini - Paure si racchiude un Infinità di Eventi da Sciogliere, e c’è Molto da Lavorarci se si vuole essere Felici )

Se dovessimo essere tranquilli in casa nostra senza grida, rimproveri, caos, leggendo un libro, non lo sopporteremmo questo silenzio, questa pace, questa armonia, non la riconosceremmo, abbiamo passato tutta la vita con i genitori in casa che litigavano, gridavano, si odiavano, e anche se diciamo che vogliamo essere felici e sereni nella nostra vita, andiamo a ricercare proprio il contrario, cioè quello che il nostro inconscio e programmato a fare, perché è registrato dalle nostre esperienze cognitive, star male SOFFRIRE!

Se soffro esisto anche per questo vado a ricercare il Dolore, Corpo del Dolore, e dell’Anima e conseguentemente arriva il Tradimento di noi Stessi, Tradisco me stesso pur di appartenere a Qualcosa o a Qualcuno anche se mi fa star Male, mi vendo pur di ricevere Amore.

 

Ritornando ai temi femminili molte donne arrivano spesso a citare questa domanda: perché trovo sempre i ragazzi, uomini ( stronzi ), che mi fanno star male? Che mi fanno soffrire? Capitano tutti a me!

Risposta: Perché noi Andiamo a ricercare proprio il dolore nella nostra vita, è registrato dentro di noi, nei nostri processi mentali, finché non li risolviamo, li vediamo, li riconosciamo, li sciogliamo, l’universo e il nostro inconscio ce li presenterà di fronte, tutti i giorni, viene chiamata anche situazione a specchio.

 Risultati immagini per immagini di una persona che si specchia

 

 

La vita ti fa vedere la stessa situazione per svariate volte, finché non saremo in grado di RISOLVERLA, ma prima bisogna riconoscere tutti questi processi per decifrarli e sgrovigliarli dalla mente di una persona, e ci vuole coraggio per cambiare, maturare, questo e diventare adulti, questo è evolversi energeticamente, e questo come rivedete, si ricollega al Sistema L’Amore è un Paradosso citato sopra (Quindi potremmo dire che nell’amore e aggrovigliato un paradosso, anzi l’ amore stesso è un paradosso e consiste nel fatto che quando ci innamoriamo, stiamo tentando il ritrovamento di tutte o di alcune persone a cui eravamo legati e attaccati da bambini, e per altro verso chiediamo alla persona amata di correggere ognuno di quei torti che quei originari genitori ci hanno inflitto nel passato ).

Solitudine e sofferenza, una persona piuttosto di stare a casa da sola, esce va al supermercato, frequenta persone che non le piacciono, ( Anche su chi Frequentare si racchiude un capitolo Ampio, cerchiamo di frequentare persone positive, che aiutino il nostro sviluppo, non persone che tendono a chiuderci e non essere noi stessi, persone che Manipolano, che vogliono il controllo su tutti, persone che ci fanno star male, ecc ), amiche maldicenti, e così via, perché da sola sentirebbe la sua vocina interiore che si farebbe sentire, e gli direbbe: Ei! Senti come sto male qua dentro? Questa sofferenza, questo dolore, questo panico, questo malessere generale che cresce pian piano,che vorrebbe esplodere come una bomba ad orologeria, infatti molti dicono: non riesco a stare assolutamente ferma - o, stiro alle tre di notte, puliscono la casa nei posti più impensabili, le cose più impensabili che neanche la migliore agenzia con ventiquattro operatori potrebbe fare, non riescono a dormire, mangiano per assuefazione, fanno le cose più tremende, sport estremi, ore e ore di corsa, fumo, alcol, pensieri continui e ossessivi, gioco eccessivo, scommesse, perdono soldi, ( anche qui c’è il collegamento con i Sistemi di Compensazione citati sopra nel discorso Amore )non vivono il presene ( anche sul Qui – Ora c’è Molto da Lavorarci per essere felici ), ma pensano cosa faranno domani, sempre domani, o cose fatte in passato, mai cosa mi succede ora nel presente e questo che si perdono, la vita, il presente, solo con una disfunzione energetica cronica devastante la persona e costretta a sentire il corpo-mente, e lo fa con tutta la sua forza interna trattenuta da anni, un esplosione!

Quante persone dopo un qualcosa di brutto accadutogli hanno cambiato vita, hanno cambiato direzione dicendo adesso BASATA!

 

Risultati immagini per immagini adesso basta

 

 

Ecco anche il perché molte persone preferiscono vivere la vita degli altri, con giudizi, pettegolezzi, maldicenze, ecc : sai cosa a fatto quello, sai cosa a fatto quel altro, gossip, ecc, vivono una telenovella, la vita Altrui, e non vivono la propria vita.

C’è una favoletta molto bella da raccontare al riguardo dei Giudizi e Pettegolezzi :

Un giorno un bambino andò dalla mamma e gli chiese : Mamma! Cosa sono i Giudizi e i Pettegolezzi e le Maldicenze?

La Mamma ci rifletté un attimo e disse : prendi un cuscino, quello di piume in camera da letto, e vieni sul terrazzo dove stendiamo le lenzuola. Il bambino perplesso prese il cuscino e iniziò a salire sui tre piani di cui e composta la casa dove la madre lo attendeva.

La giornata era tersa, senza neanche una nuvola e cera una leggera brezza che muoveva le lenzuola, lasciando un essenza delicata di ammorbidente nell'aria. Il bambino porse il cuscino alla Mamma. Ecco, disse lei, ora prendi il cuscino e strappa la fodera che riveste le piume, disse al bimbo.

Il bambino sempre più sorpreso obbedì agli ordini della Mamma.

Quando la fodera del cuscino fu rotta, la madre prese delicatamente il cuscino e si appoggiò alla ringhiera che circondava la terrazza, proprio in quel momento arrivò una folata di vento un po’ più forte, e la Mamma con un gesto deciso prese il cuscino scotendolo, e fece uscire tutte le piume che si alzarono nell'aria creando un vortice di mille giochi, e le piume colorarono il cielo azzurro di bianco, disperdendosi ovunque, la madre con ancora in mano la fodera guardando il figlio, alzando un po’ più la voce per farsi sentire e superare il rumore del vento gli disse :

Ora figlio mio prova a raccoglierle tutte!

E il bimbo rispose alzando anche lui la voce per padroneggiare sul vento: Mamma è impossibile riprenderle tutte, perché mi dici questo?

Tutte quelle piume sono i Pettegolezzi e le Maldicenze delle persone figlio mio, gridò la Mamma, una volta liberate, dette, non puoi più riprenderle, è questa è tutta energia negativa immessa nel mondo e sprecata, le piume si frastaglieranno al vento e creeranno ancora altri frammenti di piume che si infileranno in ogni angolo, in ogni via, in ogni persona, che a loro volta ne creeranno altre, vedi che bel guaio abbiamo disperso nell'aria, questi sono i Giudizi, i Pettegolezzi e le Maldicenze …Accarezzando i capelli del suo bambino con un’anima ancora pura, la madre sospirando gli disse : sentirai molte volte nella tua vita giudicare e parlar male delle persone, se anche molti lo faranno, cerca di non farlo figlio mio, ce ne sono fin troppe di piume al vento, cerchiamo almeno noi nel nostro piccolo di non diffondere per il mondo cose non giuste, quando le sentirai mettile nella fodera e non farle più uscire, chissà che un giorno, quando gli uomini comprenderanno che siamo qui per vivere tutti in armonia rispettando gli altri, questo giudizio collettivo si placherà, con una pioggia di volontà che bagnerà tutte le piume bloccandole al suolo, impedendogli di arrivare ovunque……

( San Filippo Neri - 1515-1595 )

 

Risultati immagini per immagini di piume al vento

Ritornando al discorso malessere, se la persona sente il sintomo energetico, lo percepisce, e gli dà un significato diverso, qualcosa che non sa decifrare, e qualcuno spara sentenze su cosa prendere, o che fare, e in che categoria inquadrare la persona, per dargli una direzione, che è solo uno schema e nient' altro, ma moltissime volte, non è nel luogo del dolore che risiede la causa.

La persona è un ciclo vitale, un universo a se, ogni individuo non è catalogabile ne si può schematizzare.

Solo il corpo, la sua mente più profonda può ristabilire questo legame sottile della persona.

Il disturbo energetico, sceglie sempre una strada, la difesa, proprio contro la sua essenza, se la strada che prendiamo non è il nostro processo evolutivo energetico prestabilito, e il dolore è un messaggio di aiuto del corpo-mente.

Più ci avviciniamo a quello che siamo veramente e vogliamo, più siamo felici, più ci allontaniamo da quello che vogliamo veramente e siamo, più saremo tristi.

E' provato scientificamente, che le nostre difese immunitarie, le catene ormonali, il sangue, si alterano quando siamo tristi, sconsolati, soli, quando pensiamo in negativo, ( Pensieri Inquinanti ), quando siamo sotto stress, ( vedi anche i libri di Fisiologia – Cosa causa lo Stress di Hans Selye 1935 e ancor prima nel 1914 Walter B. Cannon era avantissimo su questo tema usando gia allora termini come “ stress Emotivo “ si basava sul fatto della sua teoria sul Omeostasi “ qui ci ricolleghiamo all’’inizio del discorso con il segno del Tao e l’Equilibrio Universale “che lo stress aveva origine sia Psicologica – Emotiva che Fisiologica, quindi mente – corpo), quando non diamo uno scopo alla nostra vita, una direzione, uno stato di Pace.

Il nostro pensiero interagisce con il corpo, in simbiosi, e automaticamente il corpo si adatta alla situazione non voluta, adattamento significa rinuncia, rinuncia significa lasciarsi andare, per il corpo-mente lasciarsi andare è contro il nostro istinto di sopravvivenza, il nostro processo evolutivo, quindi contro la nostra stessa essenza, LA VITA.

Potremmo includere anche il nostro bisogno di essere riconosciuti, la paura di rimaner soli, causa di mille decisioni prese non per volontà, ma per cause alterate, come appunto la solitudine, non essere amati, riconosciuti, giudicati e via dicendo. ( anche dietro il Riconoscimento c’è Molto da Dedicare per ritrovare la felicità )

Pur di non rimanere solo un individuo è capace di intraprendere strade non sentite col cuore, ma per necessità, per paura.

Prendiamo l' esempio del matrimonio, o il fidanzamento, moltissime persone dicono: perché gli amici sono tutti sposati devo farlo anch'io, per scappare dalla situazione familiare disastrata mi sono sposata, ero solo-a e mi sono messa con quella persona pur di non stare da solo-a, abbiamo fatto un figlio per vedere se rafforzava il nostro rapporto, visto che non andava molto bene, vado con donne che non mi piacciono pur di non stare solo, ecc.

Poi arrivano inevitabili i tradimenti, e i sensi di colpa inconsci, causando reazioni interne auto immuni, autodistruttive, il corpo dentro crea scompensi, se tradiamo noi stessi, non gli altri, come tutti penserebbero, stiamo tradendo solo noi stessi facendo del male agli altri, tradiamo il nostro profondo, il nostro essere, ( Anatomia dello Spirito ) e consecutivamente problematiche su problematiche, una serie di concatenamenti che per capirli, riconoscerli, scioglierli ci vorrebbe chissà quanto tempo, ma fortunatamente con questa ricerca il traguardo è raggiungibile

PUR DI NON PENSARE - TRADIAMO NOI STESSI ( Disposti a tutto pur di non pensare, persino alla rinuncia della nostra libertà, il nostro volere, la nostra stessa vita: bisogni, sogni, desideri, ecc ).

Inevitabile per una persona che non ha chiaro cosa influenza le sue decisioni, tutte la sue barriere, i suoi stato problema, facendogli vedere sfuocata e distorta la realtà.

Per barriere intendiamo, metaforicamente parlando, di immaginare un punto centrale dove si trova la persona, l’essenza, e all'esterno, una serie di cerchi concentrici, che avvolgono questo nucleo, che energeticamente e predisposto ad espandersi verso l’esterno, la libertà, la vita.

  

  

  

Creando molti stadi intorno ad esso, come se fossero delle barriere, dei muri, Resistenze ( ce molto da lavorare sulle Resistenze per ritrovare la felicità ), ecco che questa energia potentissima viene tenuta rinchiusa in qualcosa che non gli appartiene, che la costringe a non espandersi, come l’universo stesso fa, tutti questi cerchi sono gli impedimenti che fin da bambini vengono registrati, imposti alla persona, ( vedi Ingiunzioni dei Genitori, le Ferite, c’è Molto da Lavorarci su questi argomenti se davvero si vuole essere Liberi e Felici ), alterando, nascondendo, rinchiudendo un potenziale enorme, la vita, sfocando la direzione prestabilita.

Questi cerchi, come già descritto, non sono altro che traumi, ferite, torti, alcuni rimproveri dei genitori: questo no, non essere, non fare, non andare, non diventare adulto “messaggio subliminale che manda il genitore al bambino” , o anche iper protezione, oppure l’opposto: abbandono, non gratificazione, ecc un infinità di EVENTI.

Crescendo con tutte queste paure e blocchi intrinseci, è difficilissimo sciogliere i processi mentali sul quale abbiamo basato la nostra infanzia, la nostra vita, anni e anni di credenze e falsi miti da sfatare, con miti intendo dire dei punti di riferimento su cui basiamo i nostri ideali, i sogni, gli obbiettivi da raggiungere, le speranze, che sono Bloccate nel centro, senza progredire!

 

 

 

Un esempio concreto che hanno avuto molti, e che tuttora hanno tanti, sono i falsi Miti : cantanti, gli attori, le modelle, sette, la moda, figure paterne da stimare “ professori; persone potenti; ecc “. Tutte queste cose non garantiscono la trasformazione evolutiva, ma con loro ricerchiamo l'Identità persa, e ci fanno allontanare dal dire : sono io l’immagine da seguire non qualcun’altro . Dovremmo smettere di aspettare che qualcuno cada dal cielo ad aiutarci, bisogna scendere in fondo a noi stessi, nel nostro profondo, nel nostro dolore, riviverlo, estirparlo, strapparlo con tutta la nostra forza e volontà per tirarlo fuori, guardarlo, riconoscerlo, dicendo: sei tu che mi hai causato tutto questo ? guardarlo con coraggio e affrontarlo.

Risoffrire, ripercorrere la strada all'inverso e rievocare le nostre paure e sofferenze, fare i conti con noi stessi, scottarsi di nuovo dal fuoco delle ferite che ci hanno inflitto e segnato per anni, e buttarle via, estirparle!

 

 

 

Risultati immagini per foto del gatto che si guarda allo specchio ed e un leone

 

Strapparle! Solo scendendo all' interno di noi stessi si potrà vedere veramente la vera essenza, la direzione, la luce .

Un altro esempio che potremmo fare è quello di immaginare una barca con una persona a bordo, che galleggia nel mare limpido calmo e sereno, ma il volto di questo persona non è sereno, ecco questa immagine e la nostra memoria inconscia, ora chiediamo al persona di tuffarsi e di arrivare nel fondale del mare e scavare sotto la sabbia per vedere cosa c’è di nascosto in quella sabbia, così calma apparentemente, quello che può uscire, nemmeno la persona se lo può immaginare, ed ecco che tutto quello che scaturisce dalla sabbia, rimuove tutta la sporcizia del fondo intaccando tutto il mare – LA NOSTRA MENTE – quelle sono le cose da fare riemergere, ed affrontare, quando poi si sarà rimosso e consapevolizzato il tutto, le acque torneranno pulite e limpide, ed la persona potrà risalire sulla sua barca senza preoccuparsi di cosa ci sia sotto il fondo, nascosto.

 


Risultati immagini per fondo del mare che escono bolle

 

Riguardo ai Falsi Miti, molti prendono queste figure come modelli da seguire, perché non ne abbiamo avuti, e non siamo capaci di contare su noi stessi, i miti sono uno specchio che riflette le nostre anime le nostre paure e insicurezze, crediamo a qualcosa che non è solo che falsa realtà, ( sulle Carenze delle persone, sulle Incertezze, sulle Paure, sui Disagi, sugli Attaccamenti, Falsi Miti c’è Molto da Lavorarci per essere felici), noi stessi siamo i punti di riferimento. Queste figure non sono altro che il richiamo di Emozioni Represse!

Su questo argomento per chi vorrà approfondire segue una teoria avanzata ( Storia del chierichetto )

 

Altre Barriere Energetiche potrebbero essere: traumi subiti, violenze, perdite, indignazioni, ingiustizie, aver subito torti, rimpianti, non sentirsi riconosciuti, sentirsi in colpa, aborti subiti, incidenti, traumi fisici e un infinità di fattori, che sommati tutti insieme, diventano una Barriera – Resistenze ( sulle Resistenze – Barrire di cui abbiamo parlato anche sopra, Bisognerebbe Lavorarci Molto per essere Felici ), che prima o poi il corpo-mente non potrà più sopportare, e la bomba energetica al suo interno a volte riesce a penetrare nelle fratture di questi muri, e riuscirà a far uscire un po’ di energia trattenuta, ( vedi pianti incondizionati, nevrosi, attacchi di panico, fobie e mille altri situazioni ), ma a volte queste barriere sono talmente forti e impenetrabili, che all'energia vitale non resta che ritirare il suo circolo vitale, auto distruggersi perché non riesce a esprimersi, appunto AUTO IMPLODERSI! NON ESPRIMERSI!

 

 Risultati immagini per sofferenza implosa

Quindi annullare se stessa, danneggiare la sua stessa energia, le sue stesse cellule, degenerarle con reazioni a catena che spengono la vita e la sua luce, che non gli è stato permesso di espandersi, ritirandosi nel suo nucleo primario senza essersi espressa in tutta la sua forza, amore, bellezza.

Tutte queste Barriere Energetiche VANNO TOLTE!

Una cosa importante da sottolineare e che in base alle esperienze vissute, il corpo riesce a sostenere tutti questi muri, queste barriere, questi pesi che ci portiamo a spasso per il mondo, perché è predisposto a sopportare a sopravvivere a varie situazioni, vari eventi, ma guarda caso, quando arriva l’ennesimo evento, il corpo crolla, la famosa goccia che fa traboccare il vaso.

 

 Risultati immagini per goccia che fa traboccare il bicchiere

 

Infatti le persone cedono dopo una serie di eventi che il corpo – mente non tollera più, e stanno male proprio nel momento in cui stanno subendo qualcosa, l’ennesima situazione traumatica, a cavallo di un evento, non per forza deve essere qualcosa di forte, basta anche una cosiddetta sciocchezza, ma il corpo-mente non è più in grado di sostenere, perché a monte, alla base c’è qualcosa di molto più forte che stiamo portando e sopportando da anni, e prima o dopo strabocca, esce, con tutte le sue conseguenze.

Viviamo la vita con un Bagaglio di situazioni Troppo pesanti da portare in Giro per la nostra via.

Lo scopo è Alleggerire questo Bagaglio e Muoverci liberamente senza Pesi da Sopportare.

 

 Risultati immagini per valigia gigante

 

Potremmo definirlo oltre che Bagaglio, anche fondamenta instabili, e basta un semplice scossa di terremoto, (evento traumatico anche leggero) per far cedere buona parte della struttura, la casa, (noi stessi).

Le persone non vogliono Pensare, non vogliono sapere, ( Vedi quello descritto sopra : Quello che ci fa veramente male non è quello che sappiamo, o non sappiamo, ma e quello che NON VORREMMO SAPERE ) e prendiamo decisioni non idonee per non pensare…

Ma per non pensare a cosa?????

Quante volte avete sentito : mi sposo perché sono solo, poverino dopo cosa fa senza di me, pur di andare via di casa mi sono sposato, vado a convivere così non sento più i miei litigare, abbiamo sentito anche frasi del tipo , poverina se la lascio non riesce a stare senza di me, ecc. Quindi, reazione negativa su una base negativa, gli effetti di questa serie di eventi DINAMICHE potete immaginarli? 

Ma il cuore? Quello che sentiamo? I nostri principi? I nostri desideri? I nostri sogni? La nostra Volontà?

E non ci soffermiamo anche sull'altra persona, la fidanzata o la moglie, con una storia sua, una vita, emozioni, disagi, sofferenze, torti, traumi, che dovrebbe integrarsi con il nostro essere, concatenare due esistenze con fondamenta fragili e instabili e tutte le relative problematiche, bene gli effetti energetici sono veramente negativi, immaginate l’uno che cerca l’aiuto nell'altro e l’altro che avrebbe bisogno di chi lo aiutasse, non si arriverà alla comprensione del come mai di tutte queste problematiche incastrate fra di loro portino a incomprensioni fra individui, tra partner, tra coniugi, ecc.

Potremmo aggiungere la componente di una coppia quando decide di dividersi per le mille problematiche citate qui sopra, che dal momento dello scioglimento di un rapporto, al riallacci amento di un altro, il lasso di tempo trascorso fra una relazione e l'altra e veramente sottile, e non basta al corpo-mente per riprendersi l'energia giusta per affrontare una nuova storia, tappando quel vuoto creato dal distacco fra individui, ( per non soffrire ) e colmato da un nuovo rapporto solo per riempire quel senso di solitudine, di paura o di vuoto che sentiamo nel profondo, legato anche nel non soffermarsi a pensare, a riflettere sull' accaduto, o alle motivazioni che hanno causato lo scioglimento.

Un esempio concreto per far capire meglio il meccanismo di cui stiamo trattando, e di una ragazza che conviveva con il suo ragazzo da cinque anni, lui la lasciata, lei mortificata nel suo dolore ( abbandono, rifiuto ), a sofferto molto, piangeva, non mangiava, era molto legata a questo ragazzo.

Dopo un mese circa ha conosciuto un altro ragazzo e hanno iniziato a frequentarsi.

Dopo qualche giorno ritorna in pessime condizioni fisiche ed emotive, e ci chiediamo cosa non andasse, perché era evidente che stava molto male.

Stava molto male per questo ragazzo che frequentava da qualche giorno, e che lui non sentiva il bisogno di legarsi seriamente ad una persona.

Ma non ci chiediamo il come mai sta soffrendo così tanto per una persona che frequenta solo da qualche giorno?

Perché lo AMA?!

Ami una persona e ti attacchi a lui da soffrire così tanto dopo qualche giorno? O stai male per qualche cosa d’altro? E il ragazzo con cui sei stata legata cinque anni ? Per lui non stai più male?

Lo vuoi dimenticare il più in fretta possibile con un espediente per non star male cosi tanto, quel male che senti e per questo ragazzo o per il tuo ex? O altro ancora? Quando l’ hai sentito in passato questo dolore? Se ne stai soffrendo vuol dire che lo riconosci, che l’ hai già provato in passato, che l’ hai registrato in qualche modo!

Sono tutte storie vere vissute dalle persone che non riescono a comprendere il come mai delle cose, cosa ci muove nelle decisioni, non siamo noi che abbiamo potere decisionale sulle nostre scelte, solo quando saremo liberi da certi meccanismi mentali energetici che sono ingrovigliati nella mente, solo allora potremmo essere liberi di scegliere per la nostra vita.

 

 

 

Sicuramente problematico se non scopriamo la dinamiche che ci hanno portato a tali scelte, sia di uno e dell'altro individuo, parlando come una causa produce sempre un effetto, quasi spesso non benefico, risposta a tutte le problematiche del corpo-mente delle persone, ed è solo un aspetto il matrimonio la relazione, poi ci sono altri fattori da poter ricercare, come: il lavoro, le amicizie, i parenti, i genitori, i traumi subiti, le sofferenze, la nutrizione errata, e via dicendo.

Un mondo di cause ed effetti concatenati fra di loro ( Teoria Sistemica ), e scoprire il meccanismo per scioglierle è un traguardo possibile da raggiungere tramite la simbiosi tra Energie, qualcuno che ci Accompagni nel nostro miglioramento, un po’ di volontà, consapevolezza è Mente Profonda, altra dualità che può ricercare le cause scatenanti….Come?.

Le barriere da eliminare sono molteplici e a vari livelli, ma con un percorso idoneo, potremmo penetrare i livelli più sottili dell’inconscio energetico, anche se la persona crede di difendersi dicendo delle non verità, ( vedi Auto sabotaggi c’è Molto da Lavorarci su questo argomento), potremmo riuscire a togliere gli stadi principali esterni, in modo da lasciare alla mente profonda il compito di sciogliere lo stadio più profondo, trovando una strada libera da penetrare.

Lasciare il controllo alla mente energetica, permette che le energie inferiori, più interne, circolino liberamente e naturalmente, accumulate in specifici centri energetici del corpo da anni, che vanno associate a specifiche aree del corpo.

Lasciando alle energie influenti il compito di andare a livelli sempre più profondi, utilizzando l' intenzione di condurre le energie attraverso il corpo-mente, rafforzando il campo globale energetico dell' individuo, ed allenare la capacità delle energie di gestire situazioni sempre più forti, e aumentare l' intelligenza ( Intelligenza Energetica Universale ) messa a disposizione dalla mente, che è anche la zona di contatto fra le energie superiori astrali associate allo spirito, ( anche sull'argomento SPIRITO c’è Molto da Lavorarci ), ed le vie più profonde dell' essenza, creando anche una crescita evolutiva superiore dell' individuo. La Grande Mente

 

 

 

Una persona non allenata alla naturale funzione delle energie, scaturisce conflitti a tutti i livelli, interagendo con forze che sovrastano il corpo, dando vita a una serie di eventi, che a loro volta si trasformano in sconnesse risposte energetiche corporee.

Questi eventi, sono associabili a blocchi personali dei quali non si è coscienti, oppure ci si rifiuta di eliminare.

Quindi il lavoro presentato qui, serve a codificare il controllo esistente nel sistema Energetico, che ci impedisce di percepire e vedere la realtà nel suo stato puro senza interferenze, soprattutto per chi NON VUOLE VEDERE o fa finta di non conoscere la propria essenza.

 

 Risultati immagini per mani sugli occhi

 

Per chi vorrà vivere meglio, esiste un percorso non indifferente da svolgere, e qui sopra nel sito, sono elencati solo alcuni aspetti da poter valutare, per chi invece preferisce il non capire il perché delle cose, può continuare a fare il suo percorso di vita in salita, e pieno di difficoltà,

 

 Risultati immagini per sentiero ripidissimo

 

Risultati immagini per immagini strada in salita con ciottoli

 

frastagliato e non indifferente, cercando di Vivere o forse Sopravvivere….

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Alcuni Argomenti elaborati in trattamento per l’evoluzione:

 

Elasticità relazionale : come mi comporto agli input accrescitivi .

Mi fermo rifletto – o mi altero e reagisco

 

Cose reali - cose finte – vivo le mie paure, immaginazione, cose reali o cose inesistenti

 

L’immagine che ho di me e che devo difendere

 

Non volersi bene – Amorevole cura di se stessi

 

Incongruenza - Pensiero - Parola - Azione Carattere Destino. 

 

Gelosia

 

Giudizio

 

Attaccamenti

 

Paura

 

Insicurezza

 

Procrastinazione ( Rimandare )

 

Io sono la mia Parola ( Pensiero- parola – azione )

 

Falso Amore = Dipendenza = Carenze

 

Tempo di reazione, dai torti subiti o eventi che mi accadono ( resilienza )

 

Solitudine

 

Disorganizzazione

 

Resistenze

 

Pensieri Negativi

 

Vivere nel Qui Ora

 

Tristezza

 

Ego - Anima

 

Malinconia

 

Arte

 

Situazioni di Disagio

 

Vergogna

 

Timidezza

 

Rabbia

 

Odio

 

Credenze

 

Responsabilità

 

Desiderio e oggetto Del desiderio – Falsi Miti – Idoli

 

Ascolto profondo del Dolore

 

Spesso capita di lavorare con la Kinesiologia, e automaticamente si intraprendono metodologie come il Rapport, Counseling, Ascolto Attivo, Evoluzione, PNL, ecc mentre si esegue un riequilibrio energetico con la persona, e viceversa quando si esegue il Rapport, Evoluzione, ecc, si può facilmente imbattere in una tecnica Kinesiologica. Uno non esclude l’altro, è un lavoro di sinergie fluenti, che sommate tutte insieme possono portare al riequilibrio energetico totale della persona, più elementi – strumenti si hanno a disposizione, e più una operatore olistico può riequilibrare energeticamente un'altra persona, e più avrà la possibilità di accompagnarla al traguardo.